Blog: http://stradeperdute.ilcannocchiale.it

Aldo Fabrizi sul basilico e altre amenità (ciò)

A parte che er basilico c’incanta
perché profuma mejo de le rose,
cià certe doti medicamentose
che in tanti mali so ‘na mano santa.
Abbastanza ‘na tisana de ‘sta pianta
Che mar de testa, coliche ventose,
gastriti, digestioni faticose
e malattie de petto le strapianta.
Pè via de ‘sti miracoli che ho detto,
io ciò na farmacia sur terrazzino,
aperta giorno e notte in un vasetto.
Dentro c’è no speziale sempre all’opera,
che nun pretenne modulo e bollino
e non c’è mai pericolo che sciopera.

Pubblicato il 29/7/2010 alle 10.16 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web